Real e Juve avanti tutta. Bayern e Barça salutano

Due conferme ma anche qualche novità. Le due madridiste sono ancora in semifinale, ma due favorite come Bayern e Barcellona sono out. La Juventus sogna a occhi aperti. Questo è il flash dei quarti di finale di Champions League dopo le gare di ritorno.

Barcellona-Juventus. Eliminare il Barcellona è da grande squadra, ma non riuscire a farlo segnare, neanche in casa, è da fenomeni. Questa è la Juventus, che tiene lo 0-0 al Camp Nou, dopo il roboante tris rifilato all’andata ai catalani, e passa il turno. Bianconeri in semifinale e la rivincita contro i blaugrana è servita. Barça diverso rispetto a una settimana fa, ma che nulla ha potuto contro la fortissima difesa bunker della squadra di Allegri, che ora è a un passo dalla finale e che sogna quella coppa che manca dal lontano 1996.

Real Madrid-Bayern. Polemiche e veleni intorno alla sfida tra il Real Madrid e il Bayern Monaco. Il successo dei Blancos dell’andata è stato ribaltato alla grande dai bavaresi. Prima un rigore di Lewandowski e poi, dopo il solito pareggio di Ronaldo, il nuovo vantaggio causato dal rocamblesco autogol di Sergio Ramos. Supplementari sì, ma con l’handicap dell’espulsione di Vidal, che penalizza la squadra di Ancelotti. Ma il peggio per i tedeschi deve ancora arrivare. All’ultimo minuto del primo tempo dell’extratime arriva il nuovo pari di Ronaldo, viziato da un evidente fuorigioco, non visto dalla terna arbitrale. Il Bayern nel secondo quarto d’ora supplementare capitola definitivamente: altro gol, ancora in fuorigioco, di Ronaldo e ko firmato da Asensio. Un 4-2 forse anche troppo pesante che porta per il settimo anno consecutivo il Real in semifinale. Per la prima volta dal 2011/12, invece, il Bayern non figura tra le migliori quattro d’Europa.

Leicester-Atletico Madrid. Non è bastata la sconfitta moderata dell’andata e neanche la grande atmosfera del King Power Stadium. Stavolta il Leicester termina la sua corsa e ancora una volta, la terza in quattro stagioni, l’Atletico Madrid vola in semifinale. A chiudere ogni porta al passaggio del turno dei britannici c’ha pensato il colpo di testa di Saul Niguez, che ha costretto Vardy e compagni a dover fare ben tre gol. Le occasioni non sono mancate per le Foxes, ma di reti ne arriva solo una, segnata proprio da Vardy. Finisce 1-1 e sulla bella Champions League del Leicester cala il sipario. Avanzano ancora i Colchoneros, che vogliono fortemente quella coppa troppe volte sfuggita.

Monaco-Borussia Dortmund. Dopo il 2-3 dell’andata, per il Borussia Dortmund era difficile ribaltare tutto nel ritorno nel Principato contro il Monaco. Mbappe e Falcao in appena un quarto d’ora hanno spento subito ogni entusiasmo e ogni iniziativa di rimonta. A poco è servita la rete di Reus, a cui ha fatto seguito il 3-1 di Bernardo Silva. Il Monaco torna in semifinale di Champions dopo ben 13 anni-.

The following two tabs change content below.

Mario Grasso

Giornalista pubblicista, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Roma Tre, ha frequentato il Master in Giornalismo e Giornalismo Radiotelevisivo presso la Eidos Communication srl. -- Oggi è redattore e conduttore per un sito di informazione locale della Campania. Esperienze passate: redattore presso CLASS TV, SPORTMEDIASET (sito internet), collaboratore esterno per OTTOPAGINE (quotidiano locale), praticante avvocato.

Commenti

comments