La stagione europea parte con un grande classico: Real Madrid-Manchester United

Nell’insolito e inedito scenario della Philip II Arena di Skopje, in Macedonia, parte la nuova stagione del calcio europeo e riparte con un grande classico del calcio internazionale. I campioni d’Europa del Real Madrid sfidano i vincitori dell’Europa League del Manchester United.

Sfida che torna dopo vari precedenti tra i due club. Tutti in Coppa Campioni/Champions League e quasi sempre favorevoli al Real Madrid. Blancos avanti nelle semifinali del 1957, nei quarti del 2000 (quelli del ‘taconazo’ di Redondo) e del 2003 e negli ottavi del 2013. Unico sorriso Red Devils è quello delle semifinali del 1968.

Tutti i precedenti
– Coppa dei Campioni 1956/57, semifinali: Real Madrid-Manchester United 3-1
– Coppa dei Campioni 1956/57, semifinali: Manchester United-Real Madrid 2-2
– Coppa dei Campioni 1967/68, semifinali: Manchester United-Real Madrid 1-0
– Coppa dei Campioni 1967/68, semifinali: Real Madrid-Manchester United 3-3
– UEFA Champions League 1999/00, quarti: Real Madrid-Manchester United 0-0
– UEFA Champions League 1999/00, quarti: Manchester United-Real Madrid 2-3
– UEFA Champions League 2002/03, quarti: Real Madrid-Manchester United 3-1
– UEFA Champions League 2002/03, quarti: Manchester United-Real Madrid 4-3
– UEFA Champions League 2012/13, ottavi: Real Madrid-Manchester United 1-1
– UEFA Champions League 2012/13, ottavi: Manchester United-Real Madrid 1-2

Quanto alla sfida prossima lo status dei due club è nettamente diverso. Il Real Madrid è la squadra affermata, che ha vinto tre volte la Champions negli ultimi quattro anni e che è piena di stelle: Benzema, Modric, Ramos, Kroos, Bale, Isco, il giovane Asensio e poi lui, Cristiano Ronaldo. Il Manchester United è un club che sta tornando in auge dopo la pausa del post-Ferguson. Grazie a campioni come Pogba e Mkytharyan e al nuovo acquisto Lukaku, i Red Devils sognano in grande, dopo aver vinto l’Europa League, mettendo finalmente a segno il grande slam europeo che finora era riuscito solo a Bayern, Juventus e Ajax.

Sarà anche la sfida degli ex. Sponda Real c’è Cristiano Ronaldo, ancora amatissimo dalle parti di Old Trafford, dove fu prelevato dalla società iberica con già una Champions, un Pallone d’Oro e svariati campionati alle spalle. Sponda United c’è invece il tecnico José Mourinho. Portoghese anche lui, ma tutt’altro che amato tra i fans del Bernabeu, nonostante tre semifinali Champions (e prima di lui da anni il Real non superava l’ostacolo degli ottavi) e un campionato vinto davanti a un Barcellona mostruoso nel 2012.

Insomma, gli ingredienti per un supermatch ci sono tutti. Non resta che goderci lo spettacolo.

The following two tabs change content below.

Mario Grasso

Giornalista pubblicista, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Roma Tre, ha frequentato il Master in Giornalismo e Giornalismo Radiotelevisivo presso la Eidos Communication srl. -- Oggi è redattore e conduttore per un sito di informazione locale della Campania. Esperienze passate: redattore presso CLASS TV, SPORTMEDIASET (sito internet), collaboratore esterno per OTTOPAGINE (quotidiano locale), praticante avvocato.

Commenti

comments