Barça super: è già fuga

Alla faccia del Real Madrid e alla faccia di Neymar, questo Barcellona è ancora super. L’estate non è stata tenera con i Blaugrana: il “salto nel vuoto” con Valverde allenatore, l’addio di Neymar, il Real Madrid stratosferico dominatore delle Supercoppe (di Spagna ed Europea, ndr) di inizio stagione, gli acquisti discutibili e strapagati di Paulinho e Dembelé. Insomma, tutto sembrava girare contro il Barça. E invece se si prende la classifica si legge che i catalani sono in testa. E se questo ancora non sorprende, sorprendono i distacchi. Il Siviglia, secondo, è a -5, l’Atletico Madrid e la sorpresa Valencia sono a -6 e il tanto famigerato Real Madrid a -7.

Insomma, non male per chi dovrebbe essere in crisi. A questo aggiungiamo uno score che parla di sette vittorie in sette gare, di un migliore attacco con 23 reti e perfino di una miglior difesa (non proprio il marchio di fabbrica dalle parti di Barcellona, ndr) con due sole reti subite e di un Messi stratosferico. Finora si sta legittimando il primato senza se e senza ma. Certo, i big match devono ancora arrivare, ma nella Liga non sono poi tanti e basterà tenere alta la guardia in quelle due o tre partite un po’ più difficili del normale per rimanere lì a dominare.

Sicuramente positiva la stagione del Siviglia, finora. La squadra andalusa ha condotto gran parte di questa prima fase del torneo al secondo posto, perdendolo dopo il ko contro l’Atletico Madrid, ma riconquistandolo immediatamente. Proprio l’Atletico si sta ben comportando, ma è ancora molto distante ed è alla pari con il Valencia, che dopo la pessima stagione passata è tornato su ottimi livelli.

E il Real Madrid? Forse a causa della lunga squalifica inflitta a Cristiano Ronaldo a inizio stagione, ha pagato diverse battute a vuoto, con sconfitte anche eclatanti. E ora ecco i Blancos che sono costretti a rincorrere. C’è un’intera stagione davanti, per carità, ma 7 punti di ritardo dalla vetta sono già tanti. Soprattutto se questo è il Barça.

The following two tabs change content below.

Mario Grasso

Giornalista pubblicista, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Roma Tre, ha frequentato il Master in Giornalismo e Giornalismo Radiotelevisivo presso la Eidos Communication srl. -- Oggi è redattore e conduttore per un sito di informazione locale della Campania. Esperienze passate: redattore presso CLASS TV, SPORTMEDIASET (sito internet), collaboratore esterno per OTTOPAGINE (quotidiano locale), praticante avvocato.

Commenti

comments