Cavani-Mbappé-Neymar: chi può fermare il PSG?

La Ligue 1 sembra ormai un affare dedicato al PSG. I parigini hanno fatto una campagna acquisti imponente con gli arrivi di Neymar e Mbappé a suon di milioni e i risultati iniziano a vedersi. Un solo pareggio, sette vittorie, nessun ko e già 27 reti all’attivo. Frutto di un attacco supersonico con Mbappé, Neymar, il solito Cavani e il confermatissimo Draxler. Tutto questo senza considerare la qualità a centrocampo. La squadra di Emery l’anno scorso dopo anni ha fallito l’appuntamento con il titolo nazionale, ma quest’anno, anche se l’obiettivo è brillare in Europa, non vuole mancare di nuovo alla festa per la vittoria della Ligue 1.

A contedergli il primato c’è il Monaco campione in carica, che però sembra aver perso un po’ di smalto, come dimostra il 4-0 subito in casa del Nizza, che oggi pesa visto che i monegaschi sono giusto 3 punti indietro ai capitolini.

Bene anche Marsiglia e Nantes, guidate da due vecchie conoscenze del calcio italiano: i primi dall’ex Roma Rudi Garcia, i secondi dal nostro Claudio Ranieri. Partenza col freno a mano tirato, invece per il Lione e per il Saint-Etienne, ma anche per il Nizza, che exploit col Monaco a parte non sta avendo un passo da primatista come un anno fa.

Il campionato è pronto a riprendere, ma la domanda è una: rimarrà aperto oppure il PSG prenderà il largo?

The following two tabs change content below.

Mario Grasso

Giornalista pubblicista, abilitato all'esercizio della professione di avvocato. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università Roma Tre, ha frequentato il Master in Giornalismo e Giornalismo Radiotelevisivo presso la Eidos Communication srl. -- Oggi è redattore e conduttore per un sito di informazione locale della Campania. Esperienze passate: redattore presso CLASS TV, SPORTMEDIASET (sito internet), collaboratore esterno per OTTOPAGINE (quotidiano locale), praticante avvocato.

Commenti

comments