Ray Ban Specchio

Ambientato interamente in un bed breakfast di un luogo imprecisato, il dramma sentimentale del giovane regista di Campobasso vuole raccontare una storia universale sulle relazioni sentimentali, sul problema della distanza, ma anche sull’idea dell’amore e sul significato della coppia. Senza distanza è una bizzarra prova per misurare l’amore che coinvolge lo spettatore in una storia imprevedibile e alquanto originale. Ma è anche il racconto di un percorso interiore e individuale che devono affrontare i giovani che vogliono lasciare il proprio Paese in cerca di lavoro, spaventati dalla distanza che incombe sulle relazioni sentimentali e la solitudine di una vita altrove.

Non solo un occhiale ma un accessorio che protegge gli occhi da tutte le infiltrazioni di luce, che siano solari o artificiali. Infatti le lenti Chromance sono dotate di filtri polarizzanti che permettono una canalizzazione dei raggi UV. E come in un prisma che riflette la luce del sole, i nuovi modelli Ray Ban, brevettano una lente a specchio che sfuma in diverse colorazioni dell’arcobaleno..

III. Environmental concerns 9. Transport policy for better air quality in urban India Kumar Singh. Egitto, la bellissima Cleopatra dovrà far costruire in suo onore e in soli tre mesi il più sontuoso palazzo mai visto. Affiderà l’opera all’ architetto Numérobis che si troverà costretto, per non diventare cibo per coccodrilli, a chiedere l’aiuto di Asterix ed Obelix. Non basta inserire un po’ di musical e approfittare di un nuovo regista che è anche attore (osservate come si diverte a interpretare Giulio Cesare) per rendere vivace un film.

Dre Parker, un dodicenne di Detroit, è costretto a trasferirsi in Cina a causa del lavoro della madre. In breve tempo Dre inizia a simpatizzare per la sua compagna di classe Mei Yin, ma le differenze culturali rendono questa amicizia quasi impossibile. A peggiorare le cose c’è Cheng, un bullo, compagno di classe di Dre, prodigio del kung fu, che si ingelosisce per i sentimenti di Dre nei confronti dell’amica comune.

In seguito al film tv Lady Diamante (1998), è uno dei vampiri di Blade (1998) di Stephen Norrigton con Wesley Snipes, Stephen Dorff, Kris Kristofferson e tornerà a portare i canini aguzzi anche per il film tv con Rod Steiger Modern Vampires (1998). (1998) e Sentinel (1996 1998), per non parlare di film come The Debtors (1999) con Michael Caine e il satanico Giorni contati (1999) con Arnold Schwarzenegger e ancora Steiger. Rimane invece molto più serio il ruolo di Max Jacob in Modigliani (2004).